Home

LogoForumBCES

Il Forum per i beni comuni e l’economia solidale del Friuli Venezia Giulia è una rete orizzontale di cittadini e associazioni che insieme condividono:
– la preoccupazione per le sorti del Pianeta, oggi minacciato da una crisi sistemica, plurifattoriale (ambientale, sociale, economica, politica) e che trova la sua origine nell’attuale modello di sviluppo basato sulla dismisura, sull’egoismo, sullo sfruttamento della natura e dell’uomo;
– la volontà di affrontare queste crisi promuovendo una transizione verso la sostenibilità ambientale, sociale, economica, consapevoli che tale “salto di paradigma” potra essere realizzato solo attraverso una partecipazione attiva e solidale dei cittadini, a partire dai loro territori di vita, creando Comunità solidali.
Questa condivisione di analisi critica e di proposta di cambiamento è il frutto di un dialogo continuo e difficile fra teoria e prassi, convinti che la teoria senza prassi è vuota, mentre le buone prassi senza teoria sono cieche. In sintesi, perseguiamo un progetto politico di cambiamento, intendendo la “politica” come magistralmente definita da don Milani:
“Ho insegnato che il problema degli altri è uguale al mio. Sortirne tutti insieme è la politica. Sortirne da soli è l’avarizia.”.
Alla nostra scala regionale questo progetto politico ha oggi assunto una valenza istituzionale; il 14 marzo 2017 il Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia ha approvato una legge dal titolo: “Norme per la valorizzazione e la promozione dell’economia solidale”. 
L’architrave di questa legge, ideata e proposta dal Forum già sul finire del 2012, è rappresentata dalla costituzione in ciascun ambito territoriale della Regione, di un’Assemblea dei cittadini residenti, ai quali spetta il compito:
– di promuovere lo sviluppo delle filiere produttive da cui dipende la loro sussistenza;
– avanzare proposte e programmi alla Pubblica amministrazione per il sostegno di tali forme di produzione.
La stessa legge definisce queste Assemblee di cittadini “Comunità dell’economia solidale”.
In conclusione, l’operatività di questa norma dipende dalla nostra capacità di costituire i primi nuclei territoriali di cittadini disposti a essere Comunità, di mettersi insieme per discutere, decidere e fare il loro/nostro futuro.
Il Forum intende svolgere una funzione di servizio a tali Comunità, prima di tutto mettendo in rete quei cittadini disponibili a diventarne promotori. Per questo, chi intende farlo può compilare questa scheda.

Share