Agenda

Agenda degli eventi del Forum

Share
Mag
27
Dom
“Il G.A.S. mi plas!” @ Area Festintenda Mortegliano
Mag 27@10:00–Mag 29@19:00

L’Associazione Una Goccia di Mortegliano con l’associazione culturale “Il Cantiere” ed il gruppo ‘Il G.A.S. mi plas’, presentano la terza edizione de “Il G.A.S. mi plas!”, domenica 27 maggio 2018 dalle 10:00 alle 19:00 presso l’Area Festintenda a Chiasiellis.
La manifestazione, con la promozione dei prodotti locali, vuole essere un momento di riflessione sulla sostenibilità del sistema alimentare globalizzato, l’assurdità delle filiere lunghe decine di migliaia di chilometri ed il cibo venduto a costi infimi che costringono i consumatori a nutrirsi di cibi sempre più standardizzati e scadenti, prodotti in modo industriale e senza tener conto dei costi sociali, ambientali e culturali che derivano da tale modello. La manifestazione, che adotta il nome dal gruppo di acquisto solidale ’Il GAS mi plas!’ che lavora e propone queste alternative sul territorio oltre che a coordinare la festa, è una risposta al modello che ci viene imposto e promuove i GAS (Gruppi di Acquisto Solidale) come strumento efficace per avvicinare il consumatore al produttore accorciando la filiera e rendendo di fatto il consumatore un protagonista attivo, critico e consapevole della filiera stessa.
Ci sarà la possibilità di acquistare direttamente dai produttori del Friuli Venezia Giulia i prodotti locali, conoscere i Gruppi di Acquisto Solidali (G.A.S.) ed il commercio equo. Saranno presenti stands con prodotti da agricoltura biologica e commercio equo, alimentari, abbigliamento, erbe officinali, cosmesi e artigianato.
Varie le attività in programma durante tutto l’arco della giornata.
Al mattino ci sarà una dimostrazione sulla preparazione dei cosmetici fatti in maniera naturale ed il laboratorio scientifico naturalistico per bambini “Superpoteri animali!” a cura dell’Associazione Farfalle nella Testa dal Naturama Science Center di Udine.
A partire dal primo pomeriggio show cooking culinario: la Gelateria d’Ambrosio preparerà il gelato artigianale con gli ingredienti dei produttori presenti alla festa; seguiranno degli incontri organizzati fra gli stand della mostra mercato per conoscere le realtà locali. Alle 16:00, con il supporto dell’Associazione La Torre ci sarà una biciclettata alla scoperta del territorio dove, Roberto Pizzutti del Gruppo Regionale Esplorazione Floristica, spiegherà le peculiarità botaniche dei prati stabili.
Come sempre, il bar e la cucina saranno aperti tutto il giorno, il menu sarà preparato con ingredienti locali e biologici dei produttori presenti.
La manifestazione, patrocinata dal Comune di Mortegliano, si svolgerà anche in caso di pioggia sotto il grande tendone di Festintenda. Ingresso libero.

 

 

Share
Gen
19
Sab
L’italia È Una Repubblica Democratica Fondata Sul Lavoro? @ Centro Di Accoglienza Ernesto Balducci
Gen 19@15:00–18:00

L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro?
Incontro pubblico di analisi e dibattito
Centro Balducci, sabato 19 gennaio 2019, ore 15.00

Il diritto al lavoro fra tutele, rischi ed ostacoli, contro alibi, paradossi ed abusi.

Flessibilità e precarizzazione del lavoro, delocalizzazioni e chiusura di imprese, disoccupazione e sottrazione dei diritti hanno peggiorato le condizioni di vita di donne e uomini, compromesso il futuro delle giovani generazioni e accresciuta la diseguaglianza tra ricchi e poveri.
Molti italiani e migranti sono accomunati da una condizione di sofferenza sociale e di pesante sfruttamento: dalla logistica all’agricoltura, il lavoro sembra aver perso dignità e centralità nello spazio pubblico.
Al rancore e al razzismo crescenti sapremo rispondere rafforzando l’unità e la solidarietà delle lavoratrici e dei lavoratori?
Occorre contrastare le crescenti forme di grave precariato, di sfruttamento lavorativo, di lavoro nero nonché promuovere la formazione alla sicurezza sul lavoro rendendo maggiormente effettiva l’attività di controllo.

Interverranno:

Laura Calafà, docente di diritto del lavoro Università degli Studi di Verona
Migrazioni e lavoro

Paolo Attanasio, referente regionale Dossier Immigrazione IDOS
Lavoratori stranieri ed occupazione nel contesto regionale del FVG

Natalino Giacomini, segretario generale della Camera del Lavoro di Udine–CGIL
I lavoratori stranieri in FVG fra subappalti, precarietà, lavoro irregolare: l’intervento del sindacato

Bruzio Bisignano, ex siderurgico, ora formatore in materia di salute e sicurezza sul lavoro
Il lavoro fa male? Sicurezza e infortuni fra immagini e racconti

Rete Diritti Accoglienza Solidarietà Internazionale Fvg

Share
Ott
1
Gio
28^ Convegno del Centro Balducci 1-4 Ottobre 2020 OSARE PER PROGETTARE IL FUTURO
Ott 1@17:30–Ott 4@18:00
OSARE PER PROGETTARE IL FUTURO
Salute – Lavoro – Giustizia – Lo sguardo dei giovani
28° convegno del Centro Balducci
da giovedì 1 a domenica 4 ottobre 2020

Il Centro Balducci, con la proposta di questo 28° Convegno, continua a mantenere fede all’impegno assunto nel settembre 1992 di rapportare l’accoglienza delle persone migranti alla promozione culturale intesa nel significato antropologico che unisce le comunità locali a quella planetaria e affronta le grandi e permanenti questioni dell’umanità: giustizia, diritti umani, pace, salvaguardia della casa comune.
Il prossimo convegno, per motivi contingenti, viene posticipato ai primi giorni di ottobre e, per la situazione presente, è meno articolato ma speriamo ugualmente significativo.
A seguito della pandemia ci è sembrato importante proporre la riflessione su alcune questioni permanenti che l’esperienza drammatica vissuta (e ancora in atto in alcuni paesi) ha maggiormente evidenziato, accrescendone la problematicità.
L’esperienza così vasta e dolorosa di malattia, sofferenza e morte interpella profondamente su come operare tutto il possibile per rendere umane queste situazioni; sollecita ad un impegno per una sanità pubblica diffusa nei territori come presenza di prevenzione e di cura, in rapporto con gli ospedali.
Il problema del lavoro è fondamentale e strutturale per la società nelle comunità locali e in quella planetaria. La nostra Costituzione definisce il nostro Paese: “Una Repubblica democratica fondata sul lavoro” e così relaziona in modo inscindibile la dignità delle persone e il lavoro.
Si aprono grandi quesiti sulle lavoratrici e i lavoratori; sui luoghi e sulle modalità del lavoro; sulle possibilità per le giovani generazioni; sulle gravissime e permanenti piaghe del lavoro sfruttato con la riduzione in schiavitù, di quello in nero. Resta sempre aperto il grande tema del rapporto fra sicurezza, salute e lavoro.
L’avversione all’altro diverso, in particolare ai migranti, è un modo di pensare ed agire che portano al razzismo: dagli Usa all’Europa, all’Italia, al Friuli Venezia Giulia.
Aspetti culturali, sociali, etici, economici, politici si intrecciano. Una cultura, un’etica e una politica nuove sono urgenti e indispensabili per affrontare una questione planetaria.
I giovani e la scuola sono una questione permanente che la pandemia ha evidenziato e sulla quale le incertezze sono tante e preoccupanti: il Convegno non ne farà un “oggetto” di indagine e di analisi ma proporrà i giovani come protagonisti e costruttori di pace nella mattinata del 4 ottobre.
Trovate su questo dépliant e sul sito del Centro Balducci tutte le informazioni sulle modalità di partecipazione. Siamo chiamati a disponibilità e attenzione particolari per la salvaguardia della salute di tutti.
Vi aspettiamo con fiducia. Grazie!
Con i saluti più cordiali
Share