Agenda

Agenda degli eventi del Forum

Share
Feb
15
Sab
Un mare di plastica un mare di guai @ Centro Culturale Aldo Moro Cordenons
Feb 15@17:00–19:00

Intervento della Prof.ssa Marina Cabrini dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale di Trieste. Presso la Sala Consigliare del Centro Culturale “A. Moro” in via Traversagna n° 4, Cordenons, PN

Share
Feb
16
Dom
Semi di scamBIO @ OrtoBorto
Feb 16@9:30–12:30

Evento APERTO A TUTTI, anche a chi non ha semi da scambiare ma è curioso e vuole passare una mattinata in compagnia, dedicato alla valorizzazione e trasmissione della conoscenza rurale.

La conservazione e la condivisione di semi è una pratica antica della nostra tradizione contadina che vogliamo promuovere e trasmettere a tutti, anche a chi di semi non ne ha (ancora) e vorrebbe saperne di più. Lo scambio sarà dedicato al recupero e alla moltiplicazione di ortive, cereali, fiori, aromatiche e altre piante alimentari erbacee con l’obiettivo di salvaguardare la biodiversità rurale.

LO SCAMBIO FUNZIONA COSI’: se hai semi autoprodotti (non servono grandi quantità), li porti da noi in un vasetto di vetro o in un pezzo di carta e li metti su un tavolo in cui ci saranno anche i semi di altre persone (speriamo molte). I semi si scambiano gratuitamente insieme con le informazioni che, per quanto se ne possa sapere, raccontano la loro origine, il luogo dove sono stati riprodotti, chi li ha conservati e li tramanda, le informazioni per coltivare bene le piante alle quali danno vita. Bustine, carta e penne li mettiamo a disposizione noi insieme al tè caldo, torta e biscotti.

[Per quanto riguarda i principi che regolano lo scambio di semi ti invitiamo a leggere le modalità condivise di Rete Semi Rurali, insieme a tutte le utilissime risorse che trovi sul loro sito https://www.semirurali.net/notizie/una-locandina-comune-per-gli-incontri-di-scambio-sementi]
Share
Passeggia architettonica – Viale Venezia e le sue rotonde @ Piazzale XXVI Luglio
Feb 16@10:00

Partenza da Piazzale XXVI Luglio con saluto del Presidente di Italia Nostra di Udine, Gabriele
Cragnolini e del Presidente dell’Ordine Architetti di Udine, Paolo Bon, poi a cura di Diana Barillari,
e Pietro Valle descrizione del Monumento alla Resistenza di Gino Valle e del Tempio Ossario di
Provino Valle; Renato Bosa ci parla degli interventi di demolizione delle Porte cittadine, in
particolare di Porta Poscolle; quindi in cammino con diverse tappe:
– prima fermata Diana Barillari ci parla della Via Eugenia (oggi Viale Venezia) e della Birreria
Moretti; Massimo Bortolotti ci parla del Palazzo Moretti di Ettore Gilberti;
– seconda fermata Diana Barillari e Massimo Bortolotti ci parlano del Cimitero Monumentale di
San Vito di Valentino Presani;
– terza fermata le ville novecentesche del Viale Venezia e dintorni (villa Romanelli, villa Calvetti,
ecc.) ne parleranno Diana Barillari e Massimo Bortolotti;
– quarta fermata la Rotonda di Santa Caterina ne parleranno i Relatori:
Lungo il percorso interverrà Paolo Medeossi, giornalista e scrittore

Share
Feb
20
Gio
The Undamaged, salviamo gli ultimi fiumi incontaminati d’Europa. @ KINEMAX
Feb 20@18:00–20:00

I Balcani sono la culla degli ultimi fiumi selvatici d’Europa e sostengono una fauna selvatica abbondante e ecosistemi sani e intatti. Questi fiumi sono i “non danneggiati”– puliti, incontaminati, e non ancora sfruttati dall’uomo. Con oltre 2.700 piccole e grandi centrali idroelettriche progettate o in costruzione nei Balcani, la corruzione e l’avidità stanno distruggendo gli ultimi fiumi liberi dell’Europa.

Il documentario realizzato dall’ associazione slovena Balkan River Defence segue il Balkan Rivers Tour, un equipaggio chiassoso di kayaker d’acqua dolce composto da filmaker, fotografi e amici che hanno deciso di mobilitarsi, viaggiando dalla Slovenia all’ Albania per 36 giorni, attraversando in kayak 23 fiumi e 6 paesi per protestare contro le dighe e mostrare al mondo il segreto dei fiumi selvaggi dei Balcani.

Il film onora le persone di tutti i giorni e gli attivisti locali che lottano per difendere i fiumi e mira a diffondere la parola della situazione di questi fiumi, mostrando un nuovo stile di conservazione della natura che è divertente, energico ed efficace.

Non mancate alla proiezione del documentario e a un breve momento di riflessione e dibattito, giovedì 20 febbraio dalle 18 alle 20 al KINEMAX di Gorizia!

Ingresso libero!!!!

L’evento rientra all’interno del corso di formazione “Semi Giustizia”, scopri il programma completo al link: http://www.cevi.coop/wp-content/uploads/2020/01/Locandina-Semi.pdf

Share
Lotta al caporalato e riutilizzo dei beni confiscati alle mafie @ Centro Di Accoglienza Ernesto Balducci
Feb 20@20:30–23:00

Vi aspettiamo numerosi all’incontro con due ospiti speciali che da anni con passione e sapienza sono impegnati per ridare dignità, diritti e speranza a persone e comunità troppo spesso vittime dei soprusi di sistemi criminali.

Igor Prata, 33 anni, segretario generale Flai (Federazione Lavoratori AgroIndustria) CGIL Caserta, da anni in prima linea per i diritti dei lavoratori

Raffaella Casciello, responsabile delle attività sociali del “Fondo agricolo Nicola Nappo” di Scafati, sorto su terreni confiscati alla camorra,

Il “caporalto” è la negazione della dignità del lavoro e delle persone. In agricoltura sono migliaia i lavoratori sfruttati, sottopagati e privati di qualsiasi tutela e diritto. Le organizzazioni mafiose in molti casi “controllano” questo fenomeno. Eppure anche questi prodotti agricoli “macchiati” dallo sfruttamento arrivano nei supermercati e sulle nostre tavole.

I beni confiscati alle mafie possono diventare una risorsa fondamentale per il riscatto economico e sociale di un territorio riportando dignità e diritti in luoghi in cui le mafie invece li negavano attraverso soprusi e violenza . Sui beni confiscati, un vero patrimonio della comunità, si svolgono anche i campi di impegno e formazione “E!State Liberi!” ai quali ogni anno partecipano migliaia di giovani e meno giovani.

Evento realizzato grazie alla collaborazione fra:
ARCI comitato territoriale di Udine
ANPI Udine
Bottega del Mondo Altromercato di Udine
Centro Ernesto Balducci
CGIL SPI Udine
Coop Alleanza 3.0
CSS Teatro Stabile di Innovazione FVG
FLAI Cgil
Libera. Associazioni Nomi e Numeri Contro le mafie. UD
Ospiti in Arrivo
Rete degli Studenti Medi
Soci e Scie di Banca Etica Udine
UDU

Share
Mar
7
Sab
Gaia | Teatro San Giorgio (Udine) @ Teatro S. Giorgio
Mar 7@20:30–23:00

L’Associazione Examina è lieta di presentarvi Gaia: “un pianeta sostenibile”.

Uno spettacolo ruotante attorno il tema del rapporto uomo-natura, dei cambiamenti climatici, e soprattutto della “follia” che spinge l’essere umano a distruggere il proprio habitat

La musica (sviluppata attraverso il genere antico, classico, contemporaneo e moderno) avvolgerà le performance degli artisti, che si esibiranno con coreografie di danza (contemporanea ed aerea), alternate a visual arts, illustrazioni, clip video e, infine, un vero e proprio cortometraggio.

Gaia non intende raccontare una storia, non sarà uno spettacolo, per così dire, lineare, bensì sarà suddiviso in settori, dove ciascuna disciplina avrà il suo spazio.
Un concetto forse complicato da spiegare a parole ma percepibile più facilmente attraverso il linguaggio dell’arte. un’arte che vuole sensibilizzare il proprio pubblico.
Sul palco saranno presenti anche alcuni volontari di Legambiente e Fridays for Future, che leggeranno poesie e passi letterari sulle condizioni di salute del nostro ambiente naturale.

In collaborazione con:
Comune di Udine
Circolo Legambiente Udine
Comune di Gradisca d’Isonzo
Teatro Instabile Miela
Fridays for Future Gorizia
Greenpeace Trieste

Evento realizzato con il contributo della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia

Share
Mar
15
Dom
Prime mani nella Terra + proiezione di “Botanica per tutti” @ Progetto Gaia Terra
Mar 15@9:00–21:00

Finalmente è il momento
di materializzare il nostro intento!
Trees for Future fa un salto avanti!
Ci incontriamo tutti quanti!
A Gaia Terra siete invitati
E i primi alberi saran piantati.

Incontro alle 08:45 del mattino per sporcarci le mani di verde piantando insieme i primi alberi e per celebrare il successo della prima parte del progetto con rituali, pranzo condiviso, eco-aperitivo e accogliendo un ospite speciale: Giacomo Castana di Prospettive Vegetali con la proiezione del suo documentario “Botanica per tutti“.

Una giornata per lavorare assieme e coltivare l’amore per Madre Terra!

Se ognuno porterà qualcosa da condividere per pranzo, darà il suo contributo per una piacevole abbondanza.
Dina de Santis (arredatrice di esterni e progettista del verde) condurrà la piantumazione.
A conclusione Diego Tassi guiderà un rituale di benedizione.

Vi aspettiamo numerosi!
Conoscenti, amici e curiosi!

link progetto: www.produzionidalbasso.com/project/trees-for-future

Share
Apr
25
Sab
25 Aprile – Assemblea Nazionale Comitato Rodotà @ onlinee
Apr 25@16:00–19:00

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA COMITATO RODOTA’
SABATO 25 APRILE 2020 – 16:00/19:00
su piattaforma on-line

E’ convocata per il giorno Sabato 25 Aprile, dalle ore 16:00 alle ore 19:00, l’Assemblea nazionale del Comitato Rodotà, che si svolgerà sempre su piattaforma on-line.

Il 25 Aprile è una data che ha per il Paese un significato profondo, quello di una liberazione che ha chiuso una pagina di Storia per aprirne una costituzionale, di democrazia, ricostruzione e rinascita. Oggi ci ritroviamo a dovere ancora una volta riflettere sui valori fondamentali della nostra Costituzione, e su come, in tempi di pandemia, essi possano essere compressi, sospesi.

L’Assemblea del 4 Aprile è stata una prima opportunità per condividere con tutte le persone che hanno aderito lo stato di avanzamento del nostro lavoro, di provare a “sospendere la sospensione della politica”, e di dare voce e prospettiva alle molteplici espressioni che vi hanno partecipato. Una voce che abbiamo anche raccolto in forma scritta in un unico file, grazie ai contributi che ci sono arrivati via mail (allegato Conributi Assemblea 04-04-2020). I tempi assembleari hanno permesso di discutere e votare le prime due mozioni, ma hanno lasciato in sospeso la discussione e la votazione delle altre tre: l’assemblea del 25 Aprile inizierà quindi con questa prima attività
(qui il link di tutte le mozioni: https://generazionifuture.org/mozioni/mozioni_assembleari.html ).

L’appuntamento apre una nuova fase cogente che consoliderà il lavoro già svolto, fornendo aggiornamenti sui punti contenuti nelle prime due mozioni, chiedendo ad ogni protagonista di iniziare a fornire la propria disponibilità per il lavoro di organizzazione territoriale indispensabile per affrontare tutte le sfide che abbiamo lanciato, prima fra tutte il Referendum sul Sistema Sanitario Nazionale.
Indichiamo il link della scheda da compilare per poter raccogliere le informazioni necessarie al lavoro in atto, e la disponibilità di chi vorrà contribuire alle attività del Comitato, sia localmente che a livello nazionale (https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSe9joJydMTe0qGil-qNQEPto2sVHcmKuf1UGBNK-XBRwV6kDg/viewform).

Lasceremo il più ampio spazio agli interventi di ogni partecipante (nel limite dei tre minuti) che volesse esprimersi pur nella consapevolezza che i tempi prefissati potranno non essere sufficienti a contenerli tutti entro il termine dei lavori.

Sono già partiti i gruppi di lavoro per i tre obiettivi base del Comitato (la costruzione di una Rete permanente per i Beni Comuni; le attività di pressione per l’iter parlamentare del DDL Rodotà; la strutturazione territoriale del Comitato), e le attività per il completamento dell’Ufficio di Segreteria, Strategia e Comunicazione, che abbisognano della sensibilità e della competenza di coloro che vorranno essere parte attiva di questa nuova campagna denominata “Costruiamo il Futuro”.

Il Comitato Rodotà compie una intensa opera di elaborazione e confronto con reti ed organizzazioni nazionali con l’obiettivo di lanciare un soggetto (oggi Società Cooperativa di Muto Soccorso Intergenerazionale) in grado di aprire una nuova fase di prospettiva sociale, economica e politica propria di quella visione dei Beni Comuni indispensabile per il futuro delle nostre comunità.

Il Comitato Rodotà presenterà all’assemblea un Ordine del Giorno con proposte atte a divenire mozioni
per la prossima convocazione assembleare, e che impegneranno il Comitato ad intraprendere azioni su determinati punti di interesse collettivo: i punti proposti, che invieremo all’inizio della prossima settimana, sono in parte già sul sito ed oggetto di campagna (“Tecnologia 5G e principio di precauzione”), e in parte recepiti dalle istanze pervenute.

Esprimiamo gratitudine per le adesioni che sono già arrivate, e chiediamo a chi ancora non l’avesse fatto di aderire al Comitato Rodotà: un gesto di condivisione e sostegno, un segno concreto di disponibilità ad essere protagonisti di un appassionante lavoro comune.

Qui le modalità per l’adesione:

• bonifico bancario sul conto corrente IBAN IT10R0306967684510749170038, intestato a Comitato Rodotà, indicando nella causale “adesione 2020″ seguita da nome, cognome ed e-mail, di cui girarci copia (la quota di adesione in tutto il periodo di emergenza sarà di 5 Euro);
• attraverso il sito www.generazionifuture.org , cliccando in fondo al modulo sulla voce “Donate” con pagamento a mezzo Paypal o Carta di credito, aggiungendo dove possibile la dicitura “adesione 2020″
______________________________________________________

Le informazioni per l’accesso alla piattaforma saranno comunicate a chi avrà fatto pervenire la conferma di partecipazione, indispensabile per la modalità di svolgimento on-line, contenente le informazioni riassunte nella scheda al seguente link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSe9joJydMTe0qGil-qNQEPto2sVHcmKuf1UGBNK-XBRwV6kDg/viewform .

In considerazione dell’importanza dell’Assemblea e delle decisioni da assumere chiediamo a tutte e tutti di garantire la massima partecipazione assembleare, sostenendoci nella promozione del Comitato Rodotà e dell’evento attraverso la diffusione su social, media ed altra modalità utili.

Grazie e buon lavoro comune!

Share
Lug
14
Mar
Utilizzo,consumo e qualità: quanto ne sai dell’acqua in FVG?
Lug 14@17:30–18:30

Vi invitiamo al nostro primo webinar “Utilizzo,consumo e qualità: quanto ne sai dell’acqua in FVG?” , vi presenteremo i risultati scaturiti dal “Rapporto sulle percezioni e sulle esigenze dei cittadini sulla qualità dell’acqua e uso delle bottiglie in plastica, accesso alle case dell’acqua” realizzato da Cittadinanzattiva, partendo dalle domande della consultazione si farà un breve inquadramento dei dati raccolti nella Regione FVG e il focus della discussione verterà su : utilizzo, consumo, qualità e sostenibilità nell’uso dell’acqua in Friuli Venezia Giulia! Di questo e molto altro ancora si parlerà con i gestori del servizio idrico integrato, con attivisti ambientali e esperti del settore…

L’attività svolta rientra nell’ambito del progetto Acqua, Ambiente, Città – Viviamo Sostenibile il cui obiettivo generale è quello di contribuire a una maggiore conoscenza e consapevolezza dei cittadini riguardo all’Agenda 2030 favorendo cambiamenti di comportamento e atteggiamenti attivi per la diminuzione dell’impatto antropico sull’ambiente.

Il Webinar sarà trasmesso online sulle pagine Facebook e Youtube del CeVI Centro di Volontariato Internazionale, stay tuned per maggiori dettagli!

Preparati leggendo il Rapporto al link: http://www.cevi.coop/wp-content/uploads/2020/06/Rapporto-progetto-Acqua-ambiente-citt%C3%A0-Def-compressed.pdf

Scopri il progetto: http://www.cevi.coop/acqua-e-citta/

Share
Lug
21
Mar
Incontro orticoltura l’orto biodinamico Prenotazione obbligatoria @ S. giovanni Ex Opp
Lug 21@18:00–20:00
all’incontro di orticoltura parleremo di biodinamica e visiteremo l’orto biodinamico di S. giovanni.
 

Con il metodo biodinamico,  l’agricoltura è in sintonia con la natura, con la terra e con gli uomini.

La concimazione, la coltivazione e l’allevamento sono attuati con modalità che rispettano e promuovono la fertilità e la vitalità del terreno e allo stesso tempo le qualità tipiche delle specie vegetali e animali.

Il profondo legame con la natura e il completo rispetto dei suoi ritmi portano, con l’agricoltura biodinamica, ad abolire l’utilizzo di fertilizzanti minerali sintetici e di pesticidi chimici, e a gestire il terreno seguendo i cicli cosmici e lunari.

Per info e prenotazione

Tiziana Cimolino 3287908116

Share