Agenda

Agenda degli eventi del Forum

Share
Mar
27
Ven
Pesticidi: i rischi per la salute dei bambini @ Sala ENAL
Mar 27@20:30–23:00


Con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Azzano Decimo, il gruppo “No Pesticidi Azzano Decimo” organizza e Vi invita, il giorno venerdì 27 marzo alle ore 20.45, alla conferenza:
“Pesticidi: i rischi per la salute dei bambini. Come l’agricoltura bio e i nostri acquisti possono tutelare ambiente e salute.”

La serata si aprirà con i saluti del Sindaco di Azzano Decimo dott. ing. Marco Putto, e del Consigliere alle politiche agricole dott. Mauro Pezzutti, che introdurrà gli interventi seguenti.

I due relatori iniziali saranno il dott. Gustavo Mazzi, presidente ISDE – Associazione Italiana Medici per l’Ambiente – sez. di Pordenone, e la pediatra dott.ssa Laura Brusadin, che fa parte dell’Associazione Culturale Pediatri: parleranno rispettivamente dei pesticidi come criticità per l’ambiente e come interferenti endocrini, e degli effetti dell’esposizione cronica a pesticidi sulla salute dei bambini.

Osservati gli aspetti critici legati all’utilizzo diffuso di pesticidi, e potenziali effetti su soggetti sensibili, vulnerabili e indifesi, si proporranno alcune possibili soluzioni, valutando anche quanto le scelte di noi consumatori finali possano influire direttamente sul commercio, sui metodi di produzione e di sfruttamento del territorio.

Ci saranno quindi le preziose testimonianze di Daniele Piccinin, Presidente del Biodistretto di Venezia, e della dott.ssa Cristina Micheloni, Presidente di AIAB FVG (Associazione Italiana Agricoltura Biologica), che parleranno di un modello di agricoltura sostenibile e compatibile con il nostro territorio, evidenziandone i vantaggi, in termini di qualità di prodotto, qualità percepita dal consumatore, ed anche quali sono le difficoltà che ad oggi si incontrano, dal punto di vista produttivo e burocratico.

Il Consigliere alle politiche agricole dott. Mauro Pezzutti, e l’Assessore al Commercio Industria e Artigianato dott. Enrico Guin, promuoveranno la qualità dei prodotti locali del mercato agricolo km 0 di Azzano Decimo, iniziativa che, ogni mercoledì, aiuta i cittadini a scegliere un’alimentazione in modo consapevole, in armonia con i produttori e agricoltori locali, aiutando a proteggere la salute di tutti e la biodiversità del territorio.

Vi invitiamo volentieri ad assistere alla serata e ad estendere l’invito a Autorità locali, Enti, Associazioni, Gruppi, che possano essere interessati all’evento: sarà una serata sicuramente interessante, ricca di spunti di riflessione su un tema che anche in Friuli Venezia Giulia sta riscuotendo sempre più attenzione.

Share
Ott
1
Gio
28^ Convegno del Centro Balducci 1-4 Ottobre 2020 OSARE PER PROGETTARE IL FUTURO
Ott 1@17:30–Ott 4@18:00
OSARE PER PROGETTARE IL FUTURO
Salute – Lavoro – Giustizia – Lo sguardo dei giovani
28° convegno del Centro Balducci
da giovedì 1 a domenica 4 ottobre 2020

Il Centro Balducci, con la proposta di questo 28° Convegno, continua a mantenere fede all’impegno assunto nel settembre 1992 di rapportare l’accoglienza delle persone migranti alla promozione culturale intesa nel significato antropologico che unisce le comunità locali a quella planetaria e affronta le grandi e permanenti questioni dell’umanità: giustizia, diritti umani, pace, salvaguardia della casa comune.
Il prossimo convegno, per motivi contingenti, viene posticipato ai primi giorni di ottobre e, per la situazione presente, è meno articolato ma speriamo ugualmente significativo.
A seguito della pandemia ci è sembrato importante proporre la riflessione su alcune questioni permanenti che l’esperienza drammatica vissuta (e ancora in atto in alcuni paesi) ha maggiormente evidenziato, accrescendone la problematicità.
L’esperienza così vasta e dolorosa di malattia, sofferenza e morte interpella profondamente su come operare tutto il possibile per rendere umane queste situazioni; sollecita ad un impegno per una sanità pubblica diffusa nei territori come presenza di prevenzione e di cura, in rapporto con gli ospedali.
Il problema del lavoro è fondamentale e strutturale per la società nelle comunità locali e in quella planetaria. La nostra Costituzione definisce il nostro Paese: “Una Repubblica democratica fondata sul lavoro” e così relaziona in modo inscindibile la dignità delle persone e il lavoro.
Si aprono grandi quesiti sulle lavoratrici e i lavoratori; sui luoghi e sulle modalità del lavoro; sulle possibilità per le giovani generazioni; sulle gravissime e permanenti piaghe del lavoro sfruttato con la riduzione in schiavitù, di quello in nero. Resta sempre aperto il grande tema del rapporto fra sicurezza, salute e lavoro.
L’avversione all’altro diverso, in particolare ai migranti, è un modo di pensare ed agire che portano al razzismo: dagli Usa all’Europa, all’Italia, al Friuli Venezia Giulia.
Aspetti culturali, sociali, etici, economici, politici si intrecciano. Una cultura, un’etica e una politica nuove sono urgenti e indispensabili per affrontare una questione planetaria.
I giovani e la scuola sono una questione permanente che la pandemia ha evidenziato e sulla quale le incertezze sono tante e preoccupanti: il Convegno non ne farà un “oggetto” di indagine e di analisi ma proporrà i giovani come protagonisti e costruttori di pace nella mattinata del 4 ottobre.
Trovate su questo dépliant e sul sito del Centro Balducci tutte le informazioni sulle modalità di partecipazione. Siamo chiamati a disponibilità e attenzione particolari per la salvaguardia della salute di tutti.
Vi aspettiamo con fiducia. Grazie!
Con i saluti più cordiali
Share